Come iscriversi

Come da statuto possono essere soci tutti coloro che hanno acquistato almeno un periodo di proprietà in una delle sedi di Domina. Per iscriversi inserire i propri dati al seguente link: Registrazione

Poi, fase più importante della procedura:

1)scaricate da questo link il modulo di adesione, firmatelo, e reinviate, tutte le quattro pagine , a atm.domina@gmail.com oppure inviatelo a ATM Domina via Sebino 32 00199 Roma.Per inviarlo via mail potrebbero essere utili queste app:

Scanner pro : per scannerizzare dopo la stampa , oppure

Sign easy  : Per firmare direttamente sul file PDF evitando la stampa

Oppure sul desktop installare questo add-on Per Gmail:

Sign easy/

 

 

2)inviare un bonifico di euro 50,00 per la quota di iscrizione sul conto con IBAN IT73U0306905036100000006449 intestato ad: Associazione Tutela Multipropietari con causale ‘Iscrizione Atm’

oppure effettuare un pagamento di 50 Eur mediante Paypal al seguente link

https://www.paypal.me/ATMDOMINA

Non occorre avere un conto PayPal ma si può pagare con tutte le carte di credito.

L’iscrizione darà diritto a partecipare a tutte le iniziative e ad usufruire di tutti i servizi che l’associazione ha in progetto di attuare e ad eventuali tutele legali in merito a problematiche che saranno di volta in volta individuate.

La MEGACOLLETTA di Bizzi

Continua la singolare iniziativa della Bizzi Hotel . Tutti i comproprietari sono invitati in questi giorni a versare milioni di euro da mettere a disposizione di questa società , la cui vera proprietà non si conosce perché si perde in una serie di scatole cinesi, bloccandosi a livello di una impenetrabile società lussemburghese , per riqualificare gli alberghi . Un investimento? No !! Perché l’unico vantaggio per i comproprietari, quello di avere delle tariffe convenienti è continuamente vanificato da continui ed unilaterali quanto vessatori incrementi che rendono spesso preferibile optare per soluzioni alternative. Lo scopo di queste richieste non è un mistero, lo si capisce da questo articolo, perché a tutti viene offerto di liberarsi senza alcuna contropartita della comproprietà che invece è costata migliaia di euro negli anni passati.
Fortunatamente molti si sono resi conto di questa ragnatela che la Bizzi Hotel sta tessendo ed il bottino è ancora magro. Ma molti purtroppo hanno anni addietro autorizzato il prelievo automatico dal proprio conto e forse non si stanno nemmeno accorgendo del proprio obolo , destinato a trasformare Bizzi in un novello Trump, proprietario di una catena di hotel 5 stelle nei luoghi di vacanza più prestigiosi d’Italia.
Fortunatamente le azioni legali stanno ‘fioccando’ ed a Corvara e Courmayeur i giudici hanno già provveduto a bloccare la costituzione di questi fondi di accantonamento riconoscendone l’illegalità!! Spero che,come sta accadendo in questi giorni , sempre più comproprietari si rendano conto che aderire alla nostra associazione è un piccolo ma importante passo verso la riscossa e l’ottenimento dei propri diritti!

Leave a Reply