Come iscriversi

Come da statuto possono essere soci tutti coloro che hanno acquistato almeno un periodo di proprietà in una delle sedi di Domina. Per iscriversi inserire i propri dati al seguente link: Registrazione

Poi, fase più importante della procedura:

1)scaricate da questo link il modulo di adesione, firmatelo, e reinviate, tutte le quattro pagine , a atm.domina@gmail.com oppure inviatelo a ATM Domina via Sebino 32 00199 Roma.Per inviarlo via mail potrebbero essere utili queste app:

Scanner pro : per scannerizzare dopo la stampa , oppure

Sign easy  : Per firmare direttamente sul file PDF evitando la stampa

Oppure sul desktop installare questo add-on Per Gmail:

Sign easy/

 

 

2)inviare un bonifico di euro 50,00 per la quota di iscrizione sul conto con IBAN IT73U0306905036100000006449 intestato ad: Associazione Tutela Multipropietari con causale ‘Iscrizione Atm’

oppure effettuare un pagamento di 50 Eur mediante Paypal al seguente link

https://www.paypal.me/ATMDOMINA

Non occorre avere un conto PayPal ma si può pagare con tutte le carte di credito.

L’iscrizione darà diritto a partecipare a tutte le iniziative e ad usufruire di tutti i servizi che l’associazione ha in progetto di attuare e ad eventuali tutele legali in merito a problematiche che saranno di volta in volta individuate.

I giudici di Belluno danno ragione alla ATM

Egregi Comproprietari,
in relazione alle due azioni promosse nei confronti della Comproprietà Hotel Alaska pendenti innanzi al Tribunale di Belluno ed aventi ad oggetto, rispettivamente, una l’impugnativa della delibera assembleare del 09/12/2019 in quanto assunta con le maggioranze di cui all’art. 9, paragrafo 9.4 del Regolamento di Comproprietà e l’altra l’azione di rendicontazione, Vi comunico che il Giudice a scioglimento della riserva assunta ha emesso due importanti ordinanze.
1) Con l’ordinanza emessa in merito all’azione di impugnativa della delibera di assemblea (R.G. 430/2021) il Giudice, in contrasto a quanto previsto dall’art. 3 del Regolamento di Comproprietà (secondo cui “Il presente regolamento è accettato da tutti i comproprietari con conseguente rinuncia ed ogni impugnativa dello stesso, anche agli effetti di cui al II comma dell’art. 1107 del Codice civile”) ha ritenuto che appare allo stato ammissibile l’impugnazione del regolamento della comproprietà, presupposto di validità della deliberazione.
In ragione dell’ammissibilità dell’impugnativa del Regolamento ha ordinato di integrare il contraddittorio nei confronti di tutti i comproprietari mediante il cosiddetto pubblico proclamo.

2) Con l’ordinanza emessa in merito all’azione di rendicontazione (R.G. 636/2021) il Giudice, ritenendo non accoglibili le eccezioni svolte dalla Comproprietà Hotel Alaska, ha ritenuto ammissibile la richiesta di rendicontazione da noi formulata e ha rinviato la causa per la discussione all’udienza id maggio 2022.

Tali provvedimenti, in particolare quello relativo all’azione di impugnativa della delibera sulla base della norma Regolamentare 9.4 del Regolamento della Comproprietà, sono di fondamentale importanza in quanto comprovano la legittimità delle azioni promosse anche in materia di impugnativa del Regolamento.
I ringraziamenti vanno ovviamente, gli avv.ti Massimo Giuliano e Alessandro Badii, dello studio Giuliano e Di Gravio, per il raggiungimento di questo primo importante traguardo nella complicata vicenda di fare chiarezza nelle gestione delle comproprietà , nel dimostrare che la nostra strategia è concreta e non eccessivamente ambiziosa e che limitarsi alla sola impugnativa delle delibere senza affrontare il problema nella sua interezza potrebbe rivelarsi tempo perso!!

Sottolineo inoltre che questo può costituire un importante precedente che potrebbe condizionare in parte anche le scelte di altri giudici nel corso di azioni legali da intraprendere per ogni singola struttura , così come è stato già fatto per Palumbalza. La parola ora ai giudici di Olbia per la prima udienza prevista per aprile.

Leave a Reply